Torna “Mestieri soto el Portego”, tra tradizione e antichi sapori

Dopo il successo degli scorsi anni, torna il 7 luglio 2019 a Recoaro Terme l’evento folcloristico e culturale “Mestieri Soto el Portego”, organizzato dall’associazione “Ciamar Marso”.

Le vie e le piazze del centro della cittadina termale faranno da cornice ad antichi mestieri artigiani, figuranti in costume d’epoca, mercatini, balli e danze, per far rivivere per un giorno l'atmosfera semplice del passato.
Passeggiando lungo i vialetti del Parco Fortuna, si potranno incontrare esperti artigiani che, utilizzando gli stessi attrezzi e materiali di una volta, riproporrano in tempo reale attività come “Lavorare la lana”, “Far el pan”, “Le banbole de pessa”, “Far la graspa”, “Impajar careghe”, dando modo a tutti di apprezzare la cultura e le tradizioni locali.
È l'occasione giusta per riscoprire lavori manuali ormai scomparsi, rari da trovare o mutati nel tempo, che raccontano di un'epoca lontana dal consumismo di oggi, quando gli oggetti venivano creati usando le poche risorse disponibili, senza sprechi, in esemplari unici, per essere poi riparati e riutilizzati più volte. Sono mestieri che insegnano la fatica, la saggezza e la sapienza di gestualità ormai dimenticate, il rispetto del tempo e delle stagioni e mantengono viva la memoria di un passato non troppo lontano.
Per tutta la giornata, bambini e ragazzi di ogni età avranno a disposizione i giochi di una volta, come trampoli, trottole, giochi in legno, per scoprire come divertirsi con i giochi semplici dei nostri nonni.
Ad animare le vie del centro, saranno presenti figuranti in costume d’epoca, oltre a musica e balli tradizionali grazie all’associazione “Ballincontrà”, coppie di danzatori che eseguiranno balli popolari vicentini e veneti originali.
Piazza Dolomiti ospiterà inoltre i mercatini tradizionali e non mancherà un ricco stand gastronomico, dove si potranno gustare tra l’altro anche gli “Gnochi con la fioreta”, il rinomato piatto tipico recoarese, dal 2007 certificato a Denominazione Comunale (De.Co.), realizzato rigorosamente con materie prime locali, secondo la tradizionale ricetta recoarese.
“Mestieri soto el Portego” è molto di più di una manifestazione folcloristica: ricordare alcuni degli antichi mestieri che gli abitanti delle contrade esercitavano per necessità e riproporli a quanti hanno dimenticato e ai molti che non hanno mai conosciuto la tradizione montana, costituisce un’occasione per conservare la memoria storica e la cultura locale e rappresenta
l'occasione unica di un vero un tuffo nelle attività e nei sapori di un tempo, come un filò a cielo aperto.

Sonia Camposilvan


AREA STAMPA

Citazioni e articoli che parlano di noi e FOTO AD ALTA RISOLUZIONE destinate alle testate giornalistiche e alle pubblicazioni online e offline.


VIDEO

Guarda i VIDEO della sfilata della Chiamata di Marzo, le INTERVISTE ed i SERVIZI TV su questa spettacolare manifestazione.


GLOSSARIO

Ci sono termini e parole che non conosci? scopri il loro significato nel nostro GLOSSARIO DELLA CHIAMATA DI MARZO.

Ringraziamenti

Ringraziamo sentitamente tutti i capicarro della XXI edizione e quanti hanno contribuito all’aggiornamento del sito con invio di foto e testi ricchi di notizie storiche, curiosità e testimonianze derivanti dalla tradizione recoarese. Un ringraziamento speciale agli alunni dell’Istituto Comprensivo “Floriani” (Scuola Secondaria di 1° grado) di Recoaro Terme, coordinati dalla prof.ssa Manuela Santagiuliana, che hanno collaborato attivamente e con entusiasmo alla realizzazione della sezione dedicata alle Contrade di Recoaro, con testi e foto personali.

Ringraziamenti e Riferimenti bibliografici

Contattaci e chiedici maggiori informazioni

Inserisci il tuo nome e cognome.
Inserisci il tuo indirizzo email o un numero telefonico per essere contattato
Input non valido
Valore non valido
Chiamata di Marzo XXI edizione 2018

Seguici su Instagram @chiamatadimarzo